Caccia al Caccia No F-35

maggio 25, 2009

Cerchiamo di essere liberi, intelligenti e felici…

Caro visitatore che passi da questo bolg semideserto, leggi questo appello.
Le spese militari sono la più grande follia della storia, sono l’assurdo, manifestano le paure dell’uomo e le loro cattiverie.
L’esercito rimane un tabù, intoccabile…perchè la storia ci ha sempre detto che essere critici ed approfondire i concetti di Difesa e Patria sia un reato.
Basta la storia è diversa…o almeno vediamo quello che si può fare.

“la popolazione e non un gruppo elitario (l’esercito) è responsabile della difesa e l’ha dunque in mano” (Pat Patfoort)

Firma l’appello

Annunci

Obiezione

luglio 19, 2007

Tanti auguri a Stefano prima di tutto.

In questo periodo non riesco a scrivere molto e tanto meno a leggere, sarà il caldo, sarà Firenze, sarà che non c’è più la connessione a scrocco, sarà che si cerca e non si trova…e ancora peggio molte volte non ci si trova…

L’unica cosa che ho letto e che vi incollo è questa che ho trovato su Adista.

E’ molto interessante…una discriminazione particolare per chi sceglie alcuni valori…obiettare alla guerra e al sistema militare vuol dire anche non poter andare a caccia di tortore.

Perche?

COSCIENZA A TEMPO DETERMINATO.
PROPOSTA DI LEGGE PER ABIURARE L’OBIEZIONE ALLE ARMI

 

33987. ROMA-ADISTA. Sarà possibile abiurare la scelta di obiezione di coscienza, magari per arruolarsi nelle forze armate e andare volontari in “missione di pace” in Afghanistan. Lo prevede un disegno di legge già approvato dalla Camera lo scorso 8 maggio (favorevole tutto il centro-sinistra, contrari An e Udc, non hanno partecipato al voto Forza Italia e alcuni leghisti) e ora atteso in Senato per il voto finale, presumibilmente già a luglio. Leggi il seguito di questo post »